Aiuto ai genitori separati, approvata la legge

Il Consiglio regionale ha approvato con 42 voti favorevoli e 25 contrari la legge che prevede aiuti ai genitori separati.

Punteggi maggiori nelle graduatorie per avere un alloggio pubblico, sostegni economici, assistenza. Sono alcuni degli aiuti che Regione Lombardia mette in campo per i coniugi separati e divorziati con figli a carico una fascia di popolazione in condizioni di fragilità sociale che è in aumento.

I contenuti

  • Saranno promossi protocolli d’intesa con gli Enti Locali e gli Enti pubblici e privati per la concessione di alloggi a canone agevolato in prossimità del luogo di residenza dei figli o comunque nelle immediate vicinanze.
  • Forme di locazione agevolata temporanea per un periodo massimo di trentasei mesi
  • L’assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica in via d’urgenza, in deroga alle graduatorie comunali.
  • Per quanto riguarda il sostegno economico sono previsti interventi di concessione temporanea di contributi e di misure di credito agevolato finalizzati. Il fondo stanziato per l’anno 2014 è di 4 milioni di euro.
  • Il provvedimento prevede anche che la Giunta presenti annualmente una relazione al Consiglio regionale

E’ stato approvato a larga maggioranza anche un ordine del giorno che invita la Giunta, a un anno dall’entrata in vigore della legge, a valutare compatibilmente con le risorse disponibili l’estensione degli aiuti anche al genitore non coniugato.

divorce-getty-creative