Gli Italiani possono attendere. Prima i clandestini

Ieri sul quotidiano “La Stampa” veniva riportata una strana polemica tra Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati e il Governatore della Lombardia Roberto Maroni.

Tema: i clandestini.

Laura Boldrini offre frasi di incoraggiamento al viaggio della speranza (quale speranza ?!) a masse di disgraziati ai quali far credere che l’ Italia è il paese del Bengodi.

E dico Italia volutamente e NON Europa perché , come sempre, l’ Europa è matrigna e non madre : dei clandestini non ne vuole sapere ma delle nostre tasse per salvare le banche tedesche è molto interessata ….

Ovviamente condivido in pieno le affermazioni di Maroni quando dichiara che scaricare sulle Regioni il flusso di clandestini non è corretto se non è condiviso con i Governatori.

 Nel nostro caso lo Stato organizza Mare Nostrum e poi scarica sulle Regioni il risultato delle scelte renziane di questa  scellerata iniziativa…

Quando Maroni era Ministro dell’Interno, in concomitanza con la guerra in Libia, aveva adottato un metodo organizzato ed efficiente di recupero di questi clandestini. Ponendo un tetto anche al numero : 50.000 e impegnandosi per trovare accordi bilaterali con i paesi mediterranei ed arginare così il flusso migratorio.

Ora, per Laura Boldrini, le guerre sono tutte degne di un passaggio di disgraziati in Italia.

Sul numero non ci sono limiti.

L’ economia nazionale è in grave sofferenza ma che importa ai professionisti della solidarietà ?

Ma la solidarietà agli stranieri è, per  i soliti radical chic  dovuta.

Pare però che non sia dovuta una soluzione ai tanti problemi di questa nazione :

√  disoccupazione,

√  aziende che chiudono perché tartassate dalle tasse e da una Pubblica Amministrazione che non paga ,

√  banche che con i finanziamenti europei speculano invece di aiutare imprese e cittadini,

√  cassaintegrati che non vedono rimpinguare i fondi destinati al loro mantenimento,

√  giovani che scappano all’ estero per cercare una prospettiva di vita,

√  pensionati con la pensione da anni bloccata e che sempre più spesso, per indigenza,  si vedono rovistare nell’ immondizia

Per “Mare Nostrum” e relativi impegni economici i soldi ci sono : ma che paese è mai questo ?

Allora , come dice anche il Dalai Lama, “il buon cuore non basta , bisogna avere il coraggio di dire basta quando sono troppi e intervenire nei loro paesi “.

Concetto espresso dalla Lega Nord da anni … sarà diventato leghista anche lui?

Chissà se qualche famoso giudice (tipo Guariniello) piuttosto che qualche famoso avvocato (tipo Taormina) un giorno non possano decidere di denunciare lo Stato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina in complicità con gli scafisti …

Ops!  Scusate anche questo reato è stato abolito dal governo Renzi e dal suo amico Grillo !

dalai lama