LA LEGA NORD e la CHIESA : al centro la questione IMMIGRAZIONE

Il Papa che chiede ai fedeli e alle parrocchie di ospitare i clandestini ( per il Vaticano solo 2 famiglie e ben selezionate … ) in puro spirito cristiano e la LEGA NORD che chiede di troncare questo flusso di invasione senza soluzione di continuità.

La LEGA chiede il blocco navale e/o campi profughi in Nord Africa . Siamo xenofobi e razzisti ?!?!? Ce ne faremo una ragione ….

I migranti (?) Scappano dalle guerre ? Usiamo i caschi blu per proteggere le persone nei campi profughi. Da centinaia di anni ci sono guerre in giro per il mondo ma da quando la soluzione è l’ esodo di massa in Europa ?

Il mio parere è che Bergoglio e i Galantino di turno (ma non credo tutta la Chiesa) abbiano l’ obiettivo di sovraccaricare l’ Europa per portarla ad un collasso demografico e quindi economico .

Un collasso che evidenzierebbe l’ inadeguatezza della politica, che dovrebbe essere chiamata a risolvere questioni di natura pubblica ma che in realtà non riesce, non ha la forza o non ha le capacità – è il caso di Alfano- per affrontare in modo efficace la questione.

In questo modo la Chiesa si proporrebbe come alternativa alla pubblica assistenza dello Stato, incapace di gestire il problema .

Questa è una teoria del prof. Manlio Graziano (Sorbona) che credo si avvicini molto alla realtà ma che non la completa.

Il fattore economico aggiunge ancora un tassello nel puzzle della solidarietà ‘pelosa’ ma non è tutto : è vero che i 40 Euro per singolo clandestino sono un “buon motivo” per portare ‘clienti’ in Italia (con Mare Nostrum e similari) ma non posso credere che l’ obiettivo , se pur sensibile, sia solo questo.

Non posso credere che la Chiesa sia ceca e sorda rispetto ad un problema molto più grande: l’invasione europea di milioni di persone (spesso di fede islamica) dove ci può portare ?

Ho visto un sondaggio Sky TV sulle dichiarazioni del vescovo Galantino che vedono la politica vaticana perdente e non di poco , rispetto alla linea più intransigente .

Sembra che gli italiani non credano più alla filosofia dell’ accoglimento rispetto al problema migratorio.

Un linguaggio moralistico e politically correct non fanno più presa sui più .

L’ opinione pubblica ha imparato ad associare questo atteggiamento a falsità e fregature ?

E’ solo istinto di sopravvivenza ?

Tornando al discorso principale rimango perplesso : c’ è un disegno clericale del DOPO (o del DURANTE l’ invasione) ma non riesco ad inquadrare l’ obiettivo successivo.

Qualcuno ha idee in merito ?

papa_bergoglio