Boschi incompatibile: conflitto di interessi (il motivo)

Il 25 Febbraio è stata approvata alla Camera dei Deputati una nuova legge sul conflitto di interessi.

É una legge targata PD che sostituisce la legge Frattini del 2010 e la Ministro Boschi dichiara “stiamo recuperando il tempo perso in passato”.

In legge è prevista una restrizione delle maglie in relazione alla incompatibilità, allargando quindi la platea di soggetti che ne verranno coinvolti.

Vengono indicati i casi in cui il conflitto di interessi evidenzia un interesse economico privato tale da condizionare le decisioni o le alterazioni delle regole, di chi governa.

Sulla base di queste evidenze pongo una domanda che mi sembra legittima : ma la ministro Maria Elena Boschi come si relazionerà rispetto alla nuova legge ?

Pongo questa domanda perché la Boschi e lo stesso Renzi , figli di due banchieri sotto indagine con gravi accuse a loro carico, mettono mano a riforme che li dovrebbero coinvolgere direttamente.

Mi piace ricordare che alcune anime belle (servi del potere) sottolineano che le colpe dei padri non possono ricadere sui figli , dimenticando che Luigi Boschi con i suoi metodi (che la magistratura verificherà quanto legittimi) ha portato in famiglia soldi.

Soldi consolidati e protetti nel tempo. Il tutto sapendo che un giorno , parte di quei soldi saranno ereditati dalla figlia Maria Elena (Ministro Boschi)

E’ proprio questo il motivo per il quale parlo di incompatibilità e conflitto di interessi.

Quindi ministro Boschi DIMETTITI !!! O la nuova legge targata PD riuscirà comunque a salvaguardarti ?

Per molto meno JOSEFA IDEM (ex canoista) ministro del governo Letta è stata costretta da pressioni mediatiche e non solo, a dimettersi !

Oppure il PD , partito fiduciario della lobby bancaria ha interessi tali da selezionare figli e figliastri ?

Chiudo ricordando che la Boschi ha dato il proprio nome ad una riforma costituzionale in un momento storico in cui gli abusi bancari attribuiti ai padri citati precedentemente  erano già in essere : molto grave !

E che se sarà portata a termine verrà impedito all’opinione pubblica e ai giudici, di conoscere scandali politici, bancari e amministrativi perché , grazie anche all’ ITALICUM, concentrerà i poteri nelle mani del ras delle istituzioni ovvero il premier.

Grave anche il fatto che anche i poteri di controllo (CSM e nomina Capo delle Stato) saranno nelle mani del leader maximo del partito di maggioranza, quindi scandali come Mafia Capitale e Banca Etruria o Monte Paschi Siena rischiano di poter essere tenuti nascosti con buona pace per la partecipazione democratica …

Ricordo a tutti che la DEMOCRAZIA in quanto sistema non esiste più! Esiste solo una DITTATURA che , per quanto sottile, comincia ad evidenziarsi agli occhi dei cittadini con ‘vista migliore’: OCCHI APERTI DUNQUE !!!

MariaelenaBoschi