I referendum olandesi

Sono passati poco più di 10 giorni dal Referendum olandese che ha bocciato l’ accordo di associazione dell’ Ucraina con l’ UE e sembra che tutto sia ormai dimenticato.

I mass media italioti hanno dedicato pochissimo spazio a questa BOCCIATURA che ha visto in Olanda vincere i ‘no’ all’accordo Ue-Ucraina con una stragrande maggioranza (circa il 62%).

I prezzolati di turno hanno declassato il referendum come NON VINCOLANTE in quanto solamente CONSULTIVO.

JUNKER (presidente commissione europea) si è detto ‘rattristato’ e Poroshenko (presidente ucraino) ha confermato che proseguirà COMUNQUE il percorso di avvicinamento dell’ Ucraina alla UE.

Della serie non ce ne frega un c..zo dell’ opinione dei cittadini : si prosegue comunque !

Alla faccia della democrazia !

Se questo è l’ atteggiamento di lor signori mi auguro che questa Europa imploda il più presto possibile, a cominciare dalla BREXIT che vedrà la Gran Bretagna esprimersi al voto referendario il prossimo 23 GIUGNO.

Gli inglesi saranno influenzati da questo precedente ? Mi auguro di SI perchè chi NON vuole prendere in considerazione il malumore dei propri cittadini NON merita il posto che occupa.

Se poi si considera che l’ Unione è già di per se profondamente divisa per questioni molto più gravi come la crisi finanziaria di molti paesi e la crisi migratoria in atto , questi signori si vogliono occupare SERIAMENTE e non DISPOTICAMENTE di questa Europa ?

O è solo COSA LORO ?

Intanto PUTIN sorride , pronto a sostituirsi agli INCAPACI …

People supporting an EU integration attend a rally at Independence Square in Kiev December 4, 2013. Ukraine's government faced a tightening blockade of key buildings by protesters in the capital Kiev on Wednesday amid a crisis over its rejection of closer ties with the European Union that has piled pressure on the creaking economy. REUTERS/Gleb Garanich (UKRAINE - Tags: POLITICS CIVIL UNREST TPX IMAGES OF THE DAY) - RTX162R3

fonte:REUTERS/Gleb Garanich (UKRAINE